Biografia

L'associazione culturale teatrale Armida Artaud Teatro, nasce a Cremona nel settembre 2014 con l'obiettivo di promuovere la diffusione della cultura teatrale. Vuole essere una realtà capace di ridettare una linea artistica in grado di interagire col pubblico, aggiornandolo, immergendolo nel contemporaneo con proposte di qualità. Armida Artaud vuole coinvolgere soprattutto i giovani, rendendoli in grado di dialogare con e attraverso il linguaggio teatrale, immergendoli nel panorama contemporaneo nazionale e internazionale.
Questo perché uno degli obiettivi primari di Armida Artaud Teatro, è pensare al teatro come strumento pedagogico, sia pratico che riflessivo, per creare nuove sinergie recitative e umane, grazie alle quali la trasmissione delle conoscenze teatrali non saranno solo a livello contenutistico, ma esperienziale.
Crediamo molto nel concetto di rete, di cooperazione e siamo aperti a tutte quelle realtà che assieme a noi vogliono percorrere e costruire un percorso di crescita.

Elisa Bortolin

Organizzatrice di eventi e formatrice teatrale, nasce a Torino il 29 gennaio 1988.
Laureata in Scienze dell’Educazione con la tesi “La valenza educativa della formazione teatrale”, il suo percorso teatrale inizia nel 2008. La sua formazione si articola in un percorso fatto di incontri ed esperienze con Bepi Monai, Teatro Lenz, Living Theatre, il Maestro balinese Tapa Sudana e Babilonia Teatri.
Nel 2010 fonda a Parma la compagnia Anticorpi Teatri per la quale scrive e dirige due spettacoli per adulti e tre per bambini e per la quale inizia ad organizzare eventi di formazione che coinvolgano personalità di spicco del panorama teatrale contemporaneo.
Nel 2011 organizza e promuove a Parma “Linea di Confine Festival” e, sempre dal 2011, cura la direzione artistica teatrale dello “Squinterno Festival”, sempre in provincia di Parma.
Assieme a Lorenzo Garozzo, è fondatrice di Armida Artaud Teatro, associazione nata con l'obiettivo di promuovere la diffusione della cultura teatrale, ridettando una linea artistica, ma allo stesso tempo pedagogica, in grado di interagire col pubblico, aggiornandolo, immergendolo nel
contemporaneo con proposte di qualità.
Da luglio 2015 collabora con Accademia degli Artefatti.

Lorenzo Garozzo

Drammaturgo e formatore teatrale, nasce a Cremona il 14 marzo 1982.
Consegue la laurea magistrale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia all’Università Cattolica di Brescia in Arti, spettacolo e produzione multimediale, indirizzo arti performative con la tesi “Mark Ravenhill attraverso gli Artefatti: lo strano caso di Spara/Trova il tesoro/Ripeti”.
Nel 2009 vince il concorso di drammaturgia europea Tragos alla memoria di Ernesto Calindri col testo Un processo naturale (al di là del bene e del male).
Nel 2010 è assistente alla regia di Fabrizio Arcuri nella tournée Spara/Trova il tesoro/Ripeti per l’Accademia degli Artefatti.
Nel 2011 è finalista del bando Urgenze promosso da Teatro Inverso e condotto da Stefano Massini.
Col testo J.T.B. vince la XXIII edizione del Premio Hystrio Scritture di scena (2013), è finalista alla 52^ edizione del Premio Riccione per il teatro (2013) e vince la prima edizione del concorso legato al progetto Scritti per la scena della Rete Teatrale Aretina (2015).
Nel 2014 è assistente alla regia e alla drammaturgia per lo spettacolo In trincea, prodotto da Oyes col supporto di ERT per la regia di Michele Di Giacomo. In trincea si aggiudica il premio speciale 100 anni dalla grande guerra nel premio Giovani realtà del teatro 2014.
Fonda nel 2014 l’associazione culturale Armida Artaud Teatro che si occupa di formazione al teatro, organizzazione e promozione di eventi culturali, produzione e distribuzione di spettacoli su scala nazionale.
Sempre nel 2014 partecipa al progetto Nollywood per l’Accademia degli Artefatti.
Dal 2015 è tra gli autori selezionati per il progetto europeo Fabulamundi playwriting Europe, un progetto di cooperazione che vede coinvolti teatri, festival e organizzazioni culturali in Italia, Francia, Germania, Spagna e Romania. Il progetto è stato finanziato due volte della Commissione Europea, grazie ai fondi del Culture Program 20072013 e di Creative Europe 20142020 e vede come partner La Mousson d’étè (Francia), Théâtre Ouvert (Francia), Interkulturelles, Theaterzentrum Berlin (Germania), Theater an der Parkaue (Germania), Short Theatre (Italia), Teatro I (Italia), Teatrul National Târgu-Mure (Romania), Teatrul Odeon (Romania), Sala Beckett/Obrador Internacional de Dramatúrgia (Spagna).
Nel 2015 scrive e dirige il monologo teatrale “A me piace settembre".
Il testo J.T.B. è tra i cinque testi selezionati dal teatro Stabile di Bolzano all’interno del progetto Wordbox 2016 e tra i tre finalisti di Wordbox Arena 2017.
Nel 2017, per la regia di Cesar Brie, insieme a Tamara Balducci e Linda Gennari, firma la drammaturgia del testo “Suzanne” (progetto vincitore ex aequo della X edizione del premio teatrale Anna Pancirolli)
Dall’anno accademico 2016/17 è docente presso l’Università Cattolica di Brescia con un laboratorio annuale sulla scrittura creativa.
Dal 2012 è docente a Cremona di corsi teatrali per adolescenti e adulti su attorialità e drammaturgia, svolti in collaborazione col Comune.

Flavio Bissolati


Musicista e compositore, nasce a Cremona il 4 settembre 1991.
Nel 2010 si diploma all’Ist. Mag.S.Anguissola di Cremona (indirizzo musicale).
Dal 2010 al 2012 studia canto moderno all’Accademia Musicale Lizard di Brescia.
La sua formazione teatrale si compie seguendo corsi e laboratori tenuti da Lorenzo Garozzo, Fabrizio Arcuri, Francesca Mazza, Alessandro Pezzali e Fabrizio Croci.
Dal 2014 produce musica sotto lo pseudonimo "Starving GOGO" (progetto di chiptune/micromusic/8bit/elettronica) ed è compositore di colonne sonore per videogiochi, cortometraggi e spettacoli teatrali.
Cura registrazioni e suoni per lo spettacolo “A me piace settembre” di Lorenzo Garozzo.
In Settembre 2014 ha pubblicato il suo primo EP "L(a)UNCHBOX".
In Settembre 2015 ha pubblicato il suo primo album "KILL YOUR DARLINGS", seguito da "discredit denial destroy" in Maggio 2017.
Dal 2017 entra a far parte di Armida Artaud Teatro e collabora al progetto “L5-S1 Una storia naturale” di Alessia Vicardi.